Astrofoto-it

La fotografia Astronomica

5DM38933
IMG_7604
M8 - Lagoon Nebula
M16
M51
M57 Detail
M81 - Bode
M81-M82-2
NGC7000_Wall
Perseus Double cluster
Trunk
Shadow

Vai alla galleria

Astrofotografia del Profondo Cielo

Con il termine di Oggetti del profondo cielo ( DSO – Deep Sky Object, in Inglese) si indicano tutti gli oggetti come Stelle, Comete, Pianeti ed Asteroidi che non fanno parte del nostro sistema solare.

Tra gli oggetti del profondo cielo, troviamo le Nebulose, che possono essere di vario tipo (a Emissione, a Riflessione, Oscura e Planetaria), gli Ammassi Stellari di tipo Aperto o Globulare ed infine tutti gli oggetti Extragalattici come le Galassie

Molti di questi oggetti sono stati osservati e catalogati già nell’antichità anche se uno dei cataloghi più famoso è quello Messier, redatto da Charles Messier nel 1774 (Catalogue des Nébuleuses et des Amas d’Étoiles)

Una descrizione più dettagliata delle ricerche di Messier e l’intero catalogo è disponibile sulla pagina dei miei appunti


Astrofotografia a campo largo

Quanto è bello star distesi su di un prato la notte, magari di quelle estive che regalano un po’ di refrigerio, ed ammirare un cielo stellato?

Magari a guardare le stelle cadenti oppure semplicemente a vedere la volta celeste spostarsi come conseguenza della rotazione della Terra.

Oppure ancora ad immaginare nuovi asterismi collegando stelle o oggetti improbabili nel cielo?

La fotografia a campo largo è quel tipo di fotografia che comprende molti oggetti come la luna, le stelle e intere costellazioni o ancora di più l’intera Via Lattea, la nostra Galassia .

Milky-arc
5DM36287
File005
5DM32950
5DM30533
File011_1
5DM30968_1
IMG_4582
IMG_3835
IMG_6575
previous arrow
next arrow
Shadow

Vai alla galleria


5DM32202
23_59_25
23_33_02_lapl4_ap16445_Drizzle15_conv
23_25_39_lapl4_ap64_Drizzle15
_MG_9332
_22_48_13_lapl5_ap8652_clone
22_57_15_lapl5_ap1131_Drizzle15_conv
D83A3755
moonSequence
Single__4265_2020-04-26_21-40-49_ISO100_13s__21C
previous arrow
next arrow
Shadow

Vai alla galleria

Astrofotografia Planetaria

Per Astrofotografia planetaria, si intende, come facilmente intuibile dal nome, della fotografia ai Pianeti, inclusa anche la Luna. Alcuni, includono in questo tipo di fotografia anche il Sole, considerandolo parte degli oggetti del nostro sistema solare, ma preferisco dedicare una sezione a parte.

La fotografia Planetaria è molto affascinante, poter vedere i nostri “vicini” che come la Terra condividono il nostro Sole, è sempre una grande emozione.

Di molti pianeti è difficile cogliere le sfumature più piccole perché si tratta di pianeti molto piccoli, come ad esempio Mercurio, o di pianeti molto lontani come ad esempio Urano.

Ma vedere gli anelli di Saturno, conosciuto anche come Kronos, il Dio Greco del Tempo, oppure la grande macchia rossa di Giove, il Dio degli Dei, ovvero il pianeta gassoso più grande del nostro sistema solare, è sempre una cosa che crea una forte emozione.

Anche la Luna, il nostro satellite naturale, quasi a portata di mano, spesso scontato perché presente per molti giorni al mese nelle sue varie fasi, è una visione affascinate. L’osservazione al telescopio della Luna mi fa sempre la stessa emozione, nonostante sia uno degli oggetti che ho osservato, e continuo ad osservare, fin dalla prima volta che ho messo il naso all’insù.


Astrofotografia del Sole

Il Sole, la nostra stella, fonte di vita e grazie alla quale è possibile la nostra esistenza.

Il Sole, a guardarlo con le dovute precauzioni (Molto importante!!!) ha un fascino tutto particolare. A prima vista, sembra solo una palla infuocata dall’intensità enorme, ma andando in profondità e osservandolo meglio, ha la sua vita ed un suo ciclo, di circa 11 anni, che è sempre monitorata dagli scienziati di tutto il mondo.

Senza dubbio una delle cose più affascinanti della nostra stella sono quelle che vengono chiamate “Macchie Solari” ovvero regioni superficie solare, la Fotosfera, che subisce l’azione di un forte campo magnetico ed una temperatura più bassa (Circa 4000K invece di circa 6000K). Queste “Macchie” sono visibili perche appaiono più scure rispetto al resto della superficie del Sole e sono facilmente fotografabili.

Altrettanto interessanti e spettacolari sono i brillamenti o eruzioni solari e le protuberanze ben visibili in particolare sulla circonferenza esterna, quella che per noi è il profilo del Sole

1DX_4269
5DM30095
5DM30003
D83A4237_1
5DM30085
previous arrow
next arrow
Shadow

Vai alla galleria